Rss

  • linkedin

Archives for : giugno2016

Come pianificare un progetto di elettronica da indossare.

Tutorial in 6 steps per  organizzarsi e creare un progetto di wearable elettronics di successo.

L’elettronica indossabile può essere un’attività affascinante ma allo stesso tempo frustrante per i principianti. Oltre alla progettazione ed alla codifica, bisogna anche prendere in considerazione il tempo da dedicare al cucito, e gli inconvenienti causati dai diversi tessuti o materiali che corredano i circuiti.
Questa è una semplice guida in 6 punti per la pianificazione di un progetto di successo con LilyPad od altri prodotti indossabili.

1 – Brainstorming (Riflettete )

Iniziamo creando una bozza di quello a cui il nostro progetto assomiglia e cosa fa. Usate il metodo che più vi assomiglia, come ad esempio:

  • La creazione di una scheda o di un collage a cui ispirarvi
  • Disegnare degli schizzi in un notebook
  • Scrivere un elenco di funzionalità o idee per le funzioni o il disegno del progetto
  • Fare della ricerca on-line e raccogliere delle ispirazioni per il progetto
  • Fare una lista dei desideri di hardware che si vogliono utilizzare
  • Fare una lista dei materiali che desiderate utilizzare
  • Andare in un magazzino di abiti usati o gettare uno sguardo al guardaroba per trovare del materiale da utilizzare per costruire un progetto.

 

2 – Conoscere i propri limiti

È molto facile sognare un progetto incredibilmente complesso oltre le vostre capacità personali, soprattutto quando si inizia con una nuova tecnologia. Pianificare e delineare le vostre idee contribuirà a dare un senso di scala e di tempo necessari per completare il progetto.
Se siete totalmente nuovi rispetto ai Wearables, perché non provate intanto ad adattare un progetto già esistente che potreste trovare fra i nostri tutorial, oppure partire da un progetto più piccolo che può richiedere un paio di orette rispetto ad un paio di settimane per essere completato?

Ulteriori suggerimenti di Brainstorming:

  • Tenere un elenco di tutti i componenti che vi servono: le materie prime (articoli di tessuto o speciali), insieme ad uno qualsiasi dei vostri appunti di brainstorming
  • Partire da un progetto con un indumento o tessuto già esistente: scattare foto, farne degli schizzi, o tracciare dei dettagli chiave su carta per pianificare lo schema del circuito.
  • Se progettate un abito a partire da zero: decidete fin dall’inizio il momento in cui inserire i componenti, quando cucirli ed quando il cablaggio (con il filo conduttore) deve iniziare a funzionare.
  • Individuare eventuali aree problematiche prima di iniziare a costruire: considerate dove installare i componenti affinché il progetto si facile da cucire e di facile accesso.
Pianificazione progetto wearable electronics StickerPlanning

Questo studente ha usato un immagine LilyPad stampata per pianificare il posizionamento esatto di un patch che in seguito sarà cucito dietro il logo di una t-shirt

 

3 – Check-list della pianificazione del progetto

Ecco una lista di domande a cui rispondere per pianificare il vostro progetto:

Qual’è il materiale o il tessuto di base?
Deve essere delicato, elastico, sottile? Potrebbe essere necessario del materiale di rinforzo, come per l’interfaccia affinché i componenti non si allentino e non si muovano sul tessuto.

– Quanto volete sia duraturo il vostro progetto?
Volete creare soltanto il vostro fiore all’occhiello o volete realizzare un progetto valido per tante utilizzazioni (ad esempio un progetto teatrale che ha bisogno di sopravvivere a molteplici prestazioni)? La saldatura dei componenti può essere una soluzione più durevole rispetto alla cucitura. Il filo ricoperto di silicone è una grande opzione se si decide di saldare insieme i componenti. Anche il cavo a nastro può essere una buona soluzione per progetti con più linee di filo come quelle a tre o quattro connessioni necessarie per la scheda LilyPad Pixel. Rafforzare o ricoprire i componenti che si trovano nelle aree ad alta flessibilità o usura importante per una maggiore longevità del vostro progetto.

– Voglio che il circuito si veda o desidero che sia nascosto?
Nascondere i componenti sotto uno strato o dei rivestimenti manterrà la qualità ‘magica’ del circuito, mentre la costruzione sulla parte esterna dell’abito può incorporare delle schede come elementi decorativi. Potete fare degli esperimenti decorativi con accessori come le perline, paillettes o bottoni per nascondere strategicamente i componenti che si confonderanno fra gli altri. Se utilizzate degli oggetti decorativi con una finitura metallica, realizzate una copertura con dello smalto trasparente per evitare cortocircuiti accidentali con il filo o i componenti.

– Sarà facile accendere qualsiasi interruttore, batteria o sensore?
Dovranno essere considerati tutti gli ingressi da utilizzare per conoscere dove si trova il luogo più ragionevole per chi indossa il capo per accedere a questi componenti. Per esempio se posizionate un interruttore sulla parte posteriore dell’abito questo sarebbe inaccessibile per l’utilizzatore (a meno che la persona non sia snodabile). Una posizione più ragionevole potrebbe essere lungo l’abito o sulle maniche.

Alcune tecnologie come il filo EL, hanno bisogno di abiti più ampi per contenere gli invertitori e le batterie che non si adattano facilmente ai progetti di abbigliamento. In altri casi, come per le batterie ai polimeri agli ioni di litio (molto delicate) potrebbe essere necessario realizzare un sacchetto o un tasca speciale per posizionarle lontane da oggetti appuntiti o da altro che potrebbe schiacciarle.

– Come potrà essere isolato il circuito?
La maggior parte dei costumi o dei progetti indossabili si muoveranno insieme al nostro corpo e quindi possono essere soggetti a corto circuiti. Per le tracce di filo conduttivo che corrono in vicinanza delle altre, si consiglia di isolare il progetto per proteggerlo da eventuali corto circuiti accidentali. Questo dovrebbe essere l’ultimo passo del progetto una volta che è stato testato (su una superficie piana, non metallica) e prima di essere indossato.

4 – Prototipazione

Dopo avere raccolto i materiali ed i componenti previsti durante il brainstorming (riflessione), è il momento di creare il prototipo del circuito. Per evitare la frustrazione di cucire insieme le cose e poi scoprire che non funzionano nel modo previsto, è consigliabile utilizzare dei morsetti a coccodrillo per collegare temporaneamente i componenti LilyPad e quindi testare il circuito e/o il codice.

Se si utilizza un prodotto che viene fornito nel formato Protosnap, come ad esempio il ProtoSnap LilyTwinkle, il Protosnap Development Board Simple, o il Protosnap LilyPad Development Board, potete fare a meno di usare i morsetti a coccodrillo nel momento in cui le tavole delle schede hanno già le tracce che le collegano. Se aggiungete dei sensori o degli altri componenti esterni allora usate morsetti a coccodrillo.

MonsterTinyGuide

Un esempio di prototipazione con dei morsetti a coccodrillo

Se state usando un microcontrollore, è arrivato il momento di iniziare a pianificare un codice (o adattare qualche esempio di codice). Un quadro di base per il comportamento del vostro progetto o l’interazione del vostro progetto completato prima di passare alla costruzione potrà aiutarvi a risolvere dei problemi prima di andare avanti nel processo. Ricordatevi che potete sempre tornare indietro e perfezionare o modificare il codice una volta che il progetto è completamente cucito insieme e fino a quando avrete lasciato un punto di connessione (i piedini FTDI se state utilizzando un LilyPad Arduino) facilmente accessibile nel vostro schema di progetto.

5 – Rifinite la vostra creazione

Dopo alcuni prototipi di base con i componenti, prendetevi un poco di tempo in più per fare uno sketch o un diagramma del layout del circuito. Questa è l’occasione per accorgervi di eventuali problemi con lo schema (tracce di filo conduttivo che si incrociano, poco spazio o mancanza di spazio fra i vari componenti, ecc.) prima di avviare il processo di costruzione. Questo disegno finale può anche servirvi come guida se i componenti sono fuori posto o vengono spostati durante il processo di compilazione.

Pianificazione progetto wearable electronics HoodieDesign

Un esempio di un layout di progetto creato con un programma di grafica – notate l’inclusione di un diagramma del capo e l’etichettatura dettagliata delle istruzioni per le schede

Pianificazione progetto wearable electronics JediPlanning

Questo progetto utilizza un volantino per finalizzare il layout del circuiti

6 – Diagrammi con Fritzing

Fritzing è un grande strumento open source che permette di progettare uno schema e i diagrammi di cablaggio. Il programma permette di trascinare e deporre dei componenti in una finestra e di inserire le linee di cablaggio fra di essi per meglio riflettere o come documentazione dei collegamenti. Se preferite un computer che genera manualmente degli sketch, Fritzing è un’eccellente scelta che vi viene fornita pre-caricata con un sacco di componenti LilyPad da usare.

Pianificazione progetto wearable electronics FRITZING

Un esempio di diagramma di progetto LilyPad Arduino creato con Fritzing

Dopo avere fatto un disegno finale è il momento di collegare l’elettronica. A seconda del disegno, si può anche decidere di collocare i pezzi ritagliati sul progetto per pianificarne il posizionamento finale.

Assicuratevi di scollegare qualsiasi fonte di alimentazione o la batteria mentre muovete i pezzi per evitare dei corto-circuiti causati da una disconnessione accidentale dei morsetti a coccodrillo o dei componenti che si toccano durante il movimento.

6 – Tempi di costruzione

Ora che abbiamo realizzato tutta la pianificazione, possiamo passare al momento della costruzione del progetto.

Suggerimenti per la costruzione:

  • Dividere il lavoro in sezioni o fasi di costruzione, come il cucito di un LilyPad Arduino per primo e di lavorare su dei LED e dei sensori a zona.
  • Se possibile, prototipate e testate le connessioni una volta completate. Questo evidenzierà gli eventuali problemi prima che il progetto sia finito dandovi il tempo di apportare delle correzioni o dei cambiamenti se necessario.
  • Mai lavorare su un progetto alimentato. Ricordate che il filo conduttore normalmente non è un filo isolato. Se state provando una sezione del progetto assicuratevi di avere scollegato oppure disattivato prima di riprendere di nuovo la costruzione.

 

Fonte: Gella (SparkFun)

Come realizzare un mostriciattolo con gli occhi luminosi

TUTORIAL IN ITALIANO PER CREARE CON LILYTINY UN PICCOLO MOSTRO CHE SI ILLUMINA.

Un progetto semplice ma di grande impatto!

Si tratta di un progetto basato sul piccolo mostro Activity creato il MIT High-Low Tech Lab da Emily Lovell, Jie Qi, e Natalie Freed. Mentre l’attività del mostro originale utilizza un solo LED, questo progetto si avvarrà di due (o più) LED per illuminare gli occhi del mostro.
Impareremo come collegare la scheda LilyTiny, a prototipare con dei morsetti a coccodrillo, ed a pianificare un circuito con il filo conduttore in un progetto tridimensionale.

Lily-Tiny-Monster-Tutorial-06

Si tratta di un progetto ideale per provare, dopo aver fatto un paio di progetti di e-cucito, ad essere pronti per iniziare a programmare un progetto completo con LilyPad Arduino.

Non servono saldature ma accortezza nel cucito.

Wearable Electronics for Fashion ha creato in esclusiva il Kit per creare un mostriciattolo luminoso  che contiene tutte le forniture elettroniche necessarie per iniziare subito a lavorare oltre che il Tutorial completo in Italiano formato PDF.

Il Kit comprende::

Kit per creare un mostriciattolo luminoso WEFF03

Non vengono forniti i tessuti e le decorazioni perché avrete sicuramente voglia di creare qualcosa di originale e magari di customizzare un pupazzo, un oggetto o un accessorio che già possedete. Si tratta comunque di materiale facilmente reperibile in una qualsiasi merceria di quartiere.

Sarà inoltre necessario:

  • Modello del mostro fornito col tutorial
  • Feltro – un foglio da 9×12 per creazioni (non troppo pesante) per il corpo del mostro.
  • Forbici
  • Smalto trasparente o Colla vinilica o Pistola colla a caldo
  • Filo di cotone o per ricamo
  • ………….