Rss

  • linkedin

E-tessile: le basi

E-tessile è l’abbreviazione di ‘tessile elettronico’ e si riferisce a quella categoria di componenti che possono essere adoperati in combinazione con tessuti od altri materiali morbidi.Unknown-1

La specificità di questi componenti elettronici è la possibilità di essere cuciti, di non essere sgradevoli o troppo rigidi al tocco e di non essere eccessivamente ingombranti.
Molti degli « e-tessile » sono stati adattati all’uso specifico ma molti altri (come fili e nastri conduttori) sono stati creati ex novo.

L’abbigliamento elettronico ha bisogno di circuiti complessi quindi si è creata la necessità di moduli e di microcontrollori facilmente integrabili.

Si è dovuto lavorare sulle forme, sulla dimensione, sul peso e sulla rigidità.Unknown-2
Ciò che la tecnologia indossabile chiede sono moduli dalle forme arrotondate e ridotte, leggeri, cucubili e possibilmente morbidi tanto da essere facilmente nascosti nei capi e che si possano adattare ai movimenti del corpo umano. Un’altra cosa fondamentale per un creatore di tecnologia indossabile è la possibilità di connettere tra loro i vari componenti nella maniera più «invisibile» cioè più simile alle regole base della sartoria di qui i fili, i nastri e gli inchiostri conduttori.

Nasce LilyPad

LilyPad

LilyPad

Nel 2007 presso l’università del Colorado la ricercatrice Leah Buechley in collaborazione con Sparkfun ha dato vita ad un insieme di moduli uno più funzionale dell’altro che vanno sotto il nome di LilyPad.

Leah Buechley ha avuto la genialità di reimpostare un microcontrollore tradizionale come Arduino (lavora anche sotto Arduino IDE) secondo le necessità di un creatore di tecnologia indossabile ed ha creato la scheda LilyPad.
LilyPad è piccolo, tondo, leggero, rosso, si può cucire, si può configurare e soprattutto si può collegare a tutta una schiera di altri componenti elettronici, sempre della famiglia LilyPad, per creare circuiti estremamente complessi e sofisticati.

Noi tutti, ferventi sostenitori della wearable technology, dobbiamo dire grazie a pionieri come Leah Buechley perché ha indicato la strada a tutti i ricercatori del settore dimostrando che era possibile fare nascere questa nuova filosofia di vita.

images-1

ROSARIA MACAIONE

ROSARIA MACAIONE

Esperta in Elettronica ed Elettrotecnica.
Responsable Wearable Electronics & Computing
ROSARIA MACAIONE

Latest posts by ROSARIA MACAIONE (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *