Rss

  • linkedin

La sciarpa intelligentecome-iniziare-il-lavoro-a-maglia_e6fe83ef331ecf215023d503c314620f

Chi non ha mai ricevuto in regalo una sciarpa confezionata dalle amorevoli mani della nonna o della anziana zia? Magari di un colore improbabile e di una lana che irrita il collo?

Penso che ognuno di noi abbia almeno una di queste sciarpe nascoste in fondo al cassetto o per essere indossate quando si va ospiti dal parente in questione o pronte a essere teneramente avvolte intorno al collo in certe serate un poco tristi e solitarie.

La sciarpa è da sempre un indumento emozionale: ci scalda, ci protegge, ci coccola.

Non a caso i ricercatori della Microsoft Research hanno realizzato una « smart carf » all’interno di un progetto denominato “SWARM” (Sensing Whether Affect Requires Mediation). Il debutto della sciarpa smart (creata dall’azienda di Satya Nadella e soci) è avvenuto nel corso della TEI (Tangible, Embedded and Embodied Interaction) una manifestazione incentrata sulle tecnologie per l’interazione tra utilizzatori e dispositivi connessi organizzata dai ricercatori dell’Università Californiana di Stanford.

La SMART CARF

smart-scarf-swarm-microsoft-research-1

SMART CARF (sciarpa intelligente)

La « Smart carf » è una sciarpa confezionata in feltro di lana tagliato al laser e ricoperto da sottili fili di rame.
È costituita da morbidi moduli esagonali intercambiabili e posizionabili che possono scaldarsi o vibrare in risposta ai segnali raccolti dal sensore del modulo principale (master) tramite tecnologia Bluetooth.
I ricercatori della Microsoft hanno individuato, come potenziali primi utilizzatori, soggetti affetti da determinate patologie come persone autistiche, ipo o non vedenti e ipo o non udenti. Persone che non hanno la capacità o di interagire o di comprendere le emozioni del mondo che li circonda.
Un esempio: se ho di fronte una persona non vedente posso da remoto (e quindi a distanza), tramite un’apposita applicazione sul mio dispositivo mobile, inviare alla sciarpa il comando di vibrazione che corrisponde ad una particolare emozione che desidero trasmettere alla persona.

Certo se soffro di cervicale un bel massaggino al collo o alle spalle sarà gradito, e se sono un tipo freddoloso uno scaldino portatile è ben accetto.

Si sta studiando per integrare nei moduli della sciarpa altre applicazioni come la riproduzione della musica o geniali dispositivi per alleviare lo stress.

Il comfort che ci può offrire la Smart Carf ci lascia immaginare le potenzialità dell’abbigliamento elettronico , la sua versatilità e la sua genialità.

La wearable technology (tecnologia indossabile) può essere fondamentale per aiutare l’umanità abile a comunicare più facilmente con l’umanità « diversamente abile».

Romana Cardinale

Romana Cardinale

Stilista e Responsabile E-cucito.
Art Director, Esperta E-textile e Responsabile progetti.
Web Designer.
Romana Cardinale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *