Rss

  • linkedin

A – C

A

AMPERE – Unità di misura della corrente elettrica (flusso di elettroni).

ARDUINO DEVELOPMENT ENVIRONMENT (ADE) – L’ambiente di programmazione per gli e-Tessili. I programmi ADE o « sketches » sono suddivisi in tre parti: la sezione della dichiarazione variabile, la sezione della configurazione (setup) e la sezione loop.

ARDUINO PROGRAMMING LANGUAGE – Linguaggio utilizzato nella progettazione degli e-Tessili. Questo linguaggio è una versione più semplice di C++.
Vedi anche: Programmazione e Linguaggio di programmazione.

B

BIT – È l’unità di base delle informazioni in informatica e telecomunicazioni. Un bit può avere come valori solo 1 e 0, di conseguenza agisce come se fosse un interruttore di corrente elettrica ON/OFF.

Unknown-1BUG – Un Bug al software è un errore, un difetto o un guasto in un programma del computer o di un sistema che produce un risultato errato o inatteso. Esso può condurre ad un comportamento imprevisto del software. Vedi anche: DEBUG.

C

CALL (Chiamata) – Passaggio procedurale che permette di posizionare la procedura nella parte principale di un programma utilizzato.
Ad esempio, possiamo chiamare la procedura delay incorporata in Arduino includendo l’istruzione delay(1000); nella parte loop (ciclo) del programma.

CIRCUITO – Componenti come una batteria od un LED collegati tramite del filo conduttore o dei cavi dove passa della corrente elettrica.
Vedi anche: CORTO CIRCUITO.

CIRCUITO PARALLELO – Un tipo di circuito dove la corrente passa attraverso vie diverse. È differente da un circuito in serie, in cui c’è soltanto una via che attraversa tutti i componenti. I componenti in un circuito parallelo hanno tutti i loro lati positivi (+) collegati fra di loro e tutti i lati negativi (-) collegati insieme.
Questa configurazione permette a tutti i componenti di avere la stessa tensione.

CODICE o FONTE DEL CODICE Una raccolta di istruzioni che un computer (come LilyPad) potrà effettuare e che sono scritte con un linguaggio di programmazione. Ogni parte di un programma Arduino può essere definita codice.

COMMENTO – Questo è una parte di testo che verrà ignorata dal computer una volta che il codice è stato compilato.
Un commento può iniziare tramite // o iniziare con /* e terminare con */.
È utile come «commento esterno» alle linee del codice per poterle disattivare temporaneamente dal programma.

2013-11-11_13-55-30COMPILE (Compilazione) – Serve alla traduzione del codice del programma in un codice per la macchina in modo tale che il microprocessore che si trova sulla scheda LilyPad lo possa leggere e comprendere.
Nell’ambiente Arduino: cliccando sull’icona dove c’è il segno di spunta si compila il codice C scritto dal programmatore trasformandolo in un codice esadecimale comprensibile per l’appunto da LilyPad Arduino e Adafruit Flora.

 

 

COMPILE ERROR (Errore di Compilazione) – Un errore di programmazione può essere rilevato quando il software tenta di compilare il programma. Gli errori di compilazione sono spesso degli errori di sintassi, errori di ortografia e persino punti e virgola mancanti. Esempio: l’istruzione ‘delay’ che risultasse scritta ‘dellay’ (1000) provocherebbe un errore di compilazione nel codice che contiene questa ‘istruzione’.

maxresdefaultCONDITIONAL STATEMENT (Istruzione ‘IF’) – Un blocco di codice che fa una cosa ‘SE’ la condizione è vera, e fa un’altra cosa ‘SE’ la condizione è falsa. Le istruzioni if else e while loops sono esempi di conditional statement.

 

 

 

Unknown-2CONDUTTIVITÀ – La proprietà di un materiale che consente alla corrente elettrica di poterlo attraversare. Esistono dei buoni conduttori metallici come il rame, l’argento e l’alluminio che sono altamente conduttivi. Questi sono degli ottimi conduttori. I materiali conduttivi che noi troveremo in questo blog comprendono anche sia le linguette dei componenti di LilyPad Arduino e Flora Adafruit, sia il filo conduttivo (spesso in acciaio inossidabile) che viene usato per cucire insieme questi componenti.
L’opposto di un materiale conduttore è un materiale isolante. Materiali isolanti come la plastica, il vetro ed il tessuto resistono al flusso dell’elettricità. La corrente elettrica non può scorrere attraverso i materiali isolanti.

CORRENTE ELETTRICA – Il flusso della carica elettrica passa in un certo punto del circuito. La corrente viaggia dal lato della batteria con il segno più (+) per poi tornare al lato meno (-)della batteria (terra). La corrente fluisce attraverso il circuito solo se il percorso è completo: non ci devono essere interruzioni nel circuito. La corrente viene misurata in Ampere.

CORTO CIRCUITO – Quando la corrente viaggia lungo un percorso non voluto: quando il lato (+) dell’alimentazione è collegato direttamente al lato (-). Questo può portare ad una corrente eccessiva nel circuito che fa diminuire la durata della batteria e potrebbe provocare il surriscaldamento ed il danneggiamento del circuito stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *